Family Audit, a consulenza da Il Portico

amministratore novità Leave a Comment

Share
Il Portico per Family Audit

Family Audit a Il Portico (alcuni dipendenti con i familiari)

DOLO (Venezia), 15 maggio 2015

Nuova fase di sperimentazione dello standard Family Audit. Il Dipartimento per le politiche della famiglia lo scorso 15 aprile 2015 ha pubblicato un Avviso rivolto alle organizzazioni pubbliche e private di tutto il Paese che desiderino ottenere il marchio di qualità Family Audit. Si tratta di un marchio di certificazione della natura family friendly di organizzazioni private e pubbliche che intendano impegnarsi per migliorare le proprie politiche di gestione delle risorse umane e l’organizzazione del lavoro, orientandole alle esigenze familiari del personale. L’Avviso è rivolto alle aziende, al no profit e agli enti pubblici. Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 31 maggio 2015. Il Portico si rende disponibile a qualsivoglia tipo di supporto o consulenza agli interessati.

Nel 2014 il Certificato Base a Il PorticoQuesto secondo Avviso è finalizzato a diffondere ulteriormente la conoscenza di un importante strumento di conciliazione famiglia-lavoro, ideato dalla Provincia autonoma di Trento e promosso su scala nazionale dal Dipartimento per le politiche della famiglia. Il Portico nel dicembre 2012 – unico ente in provincia di Venezia, uno dei soli quattro in Veneto – aveva risposto con entusiasmo alla prima sperimentazione. E lo scorso 29 maggio 2014 a Roma (nella foto sotto) al termine della prima annualità del progetto al direttore Paolo Rizzato è stato consegnato il Certificato Base Family Audit.

29.5.2014 Consegna certificato base Family Audit

CERTIFICAZIONE. Il direttore Paolo Rizzato (a sinistra) riceve il Certificato Base Family Audit a Roma (29 maggio 2014). Con lui il Capo Dipartimento Politiche per la Famiglia Ermenegilda Siniscalchi (in mezzo) e l’assessora della Provincia autonoma di Trento Sara Ferrari (a destra).

Banca delle ore, un modello nazionale. Di questo e di molto altro ancora si è parlato anche giovedì 14 maggio 2015 a Trento al Seminario Welfare aziendale tenutosi a Trento presso Tsm Trentino School of Management in via Giusti, 40. Inoltre, in fase di valutazione a fine aprile 2015 Il Portico si è contraddistinto per l’elaborazione di un documento nominato banca delle ore atto a favorire la flessibilità oraria dei dipendenti per una migliore conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro. I certificatori di FamilyAudit.org hanno inteso promuovere la redazione di questo documento a modello per tutto il territorio nazionale.

La conciliazione famiglia-lavoro all’ONU. C’è stata grande attenzione lo scorso mese di marzo 2015 da parte di più duecento interlocutori internazionali al Palazzo di Vetro dell’O.N.U. a New York (U.S.A.) dove l’assessora all’università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo della Provincia Autonoma di Trento Sara Ferrari e il dirigente dell’Agenzia per la famiglia Luciano Malfer hanno illustrato le misure conciliative famiglia-lavoro della Provincia autonoma di Trento e il Family Audit come best practice dell’Italia. Leggi tutto.