5 per mille

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppLinkedInEmailPinterestCondividi

volantino_1-2-image

5×1000: un gesto semplice!

Puoi contribuire a sostenere le attività di animazione sociale e ospitalità de Il Portico destinando il 5 per mille della tua dichiarazione dei redditi all’associazione. Non costa nulla, ma conta moltissimo!

Nel modulo della dichiarazione dei redditi sotto la tua firma indica il codice fiscale

90011490274

Cos’é il 5×1000?

Il 5 per mille è un modo di essere liberi di scegliere a chi destinare parte delle proprie tasse. Il 5 per mille non è una tassa aggiuntiva e la scelta di destinare il 5 per mille, l’8 per mille e il 2 per mille (ai partiti politici) non sono in alcun modo alternative fra loro: si possono pertanto esprimere contemporaneamente tutte le scelte.

Dona a chi dona!

Destinando il tuo 5×1000 dellatua IPREF a IL PORTICO sostieni attivamente la missione in cui siamo impegnati dal 1985 portare intervento e solidarietà contro l’emarginazione sociale.
Grazie alle somme raccolte con le adesione dei contribuenti organizziamo:

  • animazione del tempo libero di persone con disabilità
  • ospitailtà temporanea per persone in difficoltà nella “Casa di Ennio”
  • promozione dell’impegno civile e del volontariato soprattutto tra i giovani

Come destinare il tuo 5×1000

I contribuenti in possesso di modello CUD e non tenuto alla presentazione dello stesso dovranno, nella scheda allegata al modello CUD, apporre i propri dati, la propria firma e il numero di codice fiscale. Tale scheda va inserita in una busta e consegnata, entro il 30.09.2017, ad un ufficio postale. L’ufficio postale effettuerà gratuitamente il servizio, rilascerà ricevuta ed inoltrerà la busta all’Agenzia delle Entrate. In alternativa, il contribuente può consegnare la busta ad un intermediario fiscale (commercialista o CAAF) il quale “può” accettare l’incarico e può anche farsi pagare.

I contribuenti tenuti alla presentazione del modello 730 o del modello UNICO dovranno semplicemente comunicare al proprio consulente fiscale (Caf, commercialista, ecc.) l’intenzione di destinare il 5 per mille. Costoro faranno apporre la firma ed il codice fiscale prescelto.